Persone ferite, alberi sradicati, lampioni caduti, traffico in tilt, seri danni alle abitazioni e agli esercizi commerciali nel centro storico. È quel che lascia dietro di sé il violentissimo nubifragio che si è abbattuto a Catania poco prima delle 15.30 di oggi, martedì 5 ottobre. La città è stata colpita da un forte tornado, seguito da pioggia e grandine. Immediato l’intervento del 118, dei vigili del fuoco e della protezione civile comunale e regionale per gli interventi di soccorso. Sulla pagina Facebook del Comune si «raccomanda ai cittadini di prestare la massima attenzione e di non uscire di casa se non per motivi d’urgenza».

Secondo quanto emerso dalle verifiche della Prefettura, che ha subito aperto un tavolo di coordinamento dei soccorsi, alcune persone ferite sarebbe in gravi condizioni. Il maltempo non ha risparmiato neanche l’aeroporto di Catania: sono stati almeno quattro i voli in arrivo che sono stati dirottati verso gli scali di Palermo e Bari. Innumerevoli le chiamate di intervento al 112 per richiedere soccorso per allagamenti, tetti divelti, strade bloccate e automobilisti rimasti bloccati nelle strade invase dall’acqua e bloccate dagli alberi caduti a terra.